26 Giugno 2019

Eureka – Finale

Anche Eureka giunge alla puntata finale. Dopo 5 stagioni dislocate in circa 3 linee temporali diverse, termina il racconto della città fondata da Albert Einstein e dei suoi geniali abitanti.

Lo sceriffo Carter si trova così ad affrontare l’ultimo dei tunnel spazio temporali proprio nel momento in cui Eureka viene smantellata e i propri abitanti stanno impacchettando tutto per prepararsi al trasloco.

La questione dei Cloni della puntata n° 12 sembra sia stato troppo perfino per Eureka così il Governo USA decide che ormai finanziare la città sia diventato oltre che anti economico, un pericolo per se stessa e il mondo in generale.

Così troviamo tutti gli abitanti intenti nell’impacchettamento delle proprie cose per traslocare altrove. Intanto alla Global Dynamics i militari provvedono al trasloco di tutte le attrezzature. Ma a Eureka nulla può accadere senza intoppi.

Mentre Fargo è dedito ad un vero e proprio sit-in con tanto di dispositivo elettronico per non essere rimosso, in giro per la città iniziano a formarsi dei tunnel spazio temporali sempre più pericolosi.

A chi toccherà risolvere la situazione mentre la maggior parte delle attrezzature non sono disponibili perché già in viaggio? Ma ovviamente allo sceriffo Carter.

La trama della puntata è abbastanza semplice, ma la qualità è molto altra. Si sente che è una puntata conclusiva e devo dire che gli autori hanno fatto un buon lavoro.

Tutte le sotto trame vengono riprese e concluse in maniera più che degna, spesso citando fatti accaduti nelle altre linee temporali viste nelle precedenti serie.

Il viaggio nel tunnel di Carter è poi un modo per rivedere tutto quello che gli è accaduto dalla prima volta che ha messo piede in città.

Il finale è poi quanto di più spettacolare ci si potesse aspettare riportandoci ad uno strano avvenimento (lievemente modificato) preso direttamente dalla prima puntata.

Non mi dilungo nei particolari perché sarebbe un vero peccato rovinare un così bel finale di serie.

Eureka è una bella serie, vittima, più che degli ascolti, dell’alto costo sostenuto dalla rete di ogni puntata che necessitava di effetti speciali.

La serie ci mancherà, ma ci solleva il fatto che la città è ancora li fuori da qualche parte per continuare a inventare, sperimentare e a combinare qualche disastro che poi lo sceriffo sistemerà ma sempre in nome del progresso dell’umanità.

About The Author

Blogger per caso.. nel 1999 iniziai il sito che chiamai diario multimediale, solo in seguito si scoprì che era uno dei primi blog. Appassionato di molte cose, cerco di seguire i miei interessi tutti insieme, ovviamente diventando esperto quasi di nulla.

Related posts