16 Giugno 2019

McDonald’s Gran Chianina

McDonald’s Gran Chianina

Ritorna presso i ristoranti McDonald’s l’operazione chiamata McItaly. Sfruttando di volta in volta la cooperazione con vari consorzi di prodotti IGP, McDonald’s ha presentato panini con ingredienti di un certo valore dal sapore tutto italiano.

Questa volta ci presenta il Gran Chianina con la partnership del Consorzio di Tutela del Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP e alla collaborazione con Coldiretti.

A corredo del bel hamburgherone di carne chianina ci sono l’immancabile insalata, copolle, la neo invenzione del tortino di patata, una salsa al pecorino nella parte superiore e una alle noci sotto l’hamburger. Data la mia avversione verso i formaggi ho provato una versione senza la salsa al pecorino.

McDonald's Gran ChianinaIl panino simil tartaruga (o rosetta dalla mie parti) è morbido e “spugnoso” quanto basta per trattenere un po’ dei sapori dei succhi dell’hamburger che si presenta più spesso di quelli che troviamo negli altri panini della catena made in USA.

Il sapore della carne è ottimo, si sente subito che è di qualità. Ma meritava di essere cotta in modo da rimanere meno asciutta. Il retrogusto della salsa alle noci non dispiace e forse poteva essere esaltata dall’altra salsa ma questo non potrò mai appurarlo.

Il tortino di patate ormai è una novità sempre apprezzata.

Nel complesso una piacevole novità che cercherò di riassaggiare nelle prossime 3 settimane in cui sarà messo in vendita prima di lasciare il posto al Gran Piemontese.

Il packaging si è rivelato un po’ infelice dato che è costituito da un foglio di carta che dovrebbe ricordare quello della macelleria con un inserto giallo col nome del panino. Con la disposizione uno sull’altro il panino si è presentato schiacciato come potete vedere nella foto fatta dal vivo.

Voto: 6.5 di incoraggiamento, altri prodotti locali sono stati trattati molto peggio da McDonald’s.

About The Author

Blogger per caso.. nel 1999 iniziai il sito che chiamai diario multimediale, solo in seguito si scoprì che era uno dei primi blog. Appassionato di molte cose, cerco di seguire i miei interessi tutti insieme, ovviamente diventando esperto quasi di nulla.

Related posts