19 Aprile 2019

2Cellos

No avrei mai immaginato di scrivere su queste pagine di un duo di violoncellisti, eppure eccomi qui a scrivere dei 2Cellos.

Io li ho conosciuti tramite questo video su Facebook:

Già si capisce quanto siano abbastanza non convenzionali come violoncellisti.

I 2Cellos sono composti da Luka Šulić e Stjepan Hauser, entrambi provenienti dal mondo classico con un curriculum di tutto rispetto.

Nel 2011 pubblicano su Youtube un video dove arrangiano e suonano con i soli due violoncelli Smooth Criminal di Michael Jackson. Vengono notati nientemeno che da sir Elton John che li ingaggia per il suo tour mondiale del 2011.

Diventati ormai un vero e proprio fenomeno culturale, sempre nel 2011 hanno pubblicato il loro primo album intitolato 2Cellos nel quale si trovano altri brani moderni, sempre arrangianti per violoncello:

  1. Where the Streets Have No Name (U2)
  2. Misirlou (Dick Dale & his Del-Tones) – Colonna sonora di Pulp Fiction
  3. Use Somebody (Kings of Leon)
  4. Smooth Criminal (Michael Jackson)
  5. Fragile (Sting)
  6. Resistance (Muse)
  7. Hurt (Nine Inch Nails)
  8. Welcome to the Jungle (Guns N’ Roses)
  9. Human Nature (Michael Jackson)
  10. Viva la vida (Coldplay)
  11. Smells Like Teen Spirit (Nirvana)
  12. With or Without You (U2)

Nel 2013 hanno pubblicato In2ition sempre cover di brani di vari artisti trai quali anche Zucchero.

Sinceramente fino a pochi giorni fa non ne conoscevo nemmeno l’esistenza ma spinto dalla curiosità dopo la visione del video su Facebook, mi sono andato a vedere qualche altro video sul loro canale ufficiale di Youtube e devo dire che si riesce a capire quanta passione abbiamo per la musica, sia quando suonano musica classica che quella moderna, il che fa bene sia alle orecchie che al cuore.

L’ascolto è altamente consigliato.

About The Author

Blogger per caso.. nel 1999 iniziai il sito che chiamai diario multimediale, solo in seguito si scoprì che era uno dei primi blog. Appassionato di molte cose, cerco di seguire i miei interessi tutti insieme, ovviamente diventando esperto quasi di nulla.

Related posts